fbpx
.st0{fill:#FFFFFF;}

Excel Avanzato, Grafici

Grafico a dispersione Excel: come crearlo

 Febbraio 19, 2020

By  Damiano Causale

  • Home
  • Grafico a dispersione Excel: come crearlo

Perché è utile utilizzare il grafico a dispersione in Excel? In questo articolo ti mostrerò come creare un grafico a dispersione Excel e perché utilizzarlo.

Il grafico a dispersione in Excel mette a confronto coppie di valori.

Uno degli utilizzi principali di questo tipo di grafico è nell’analisi dei dati, in particolare nell’analisi di regressione.

In questo tipo di analisi è possibile esplorare la relazione tra due insiemi di valori, cercando l’associazione.

Ad esempio, per scoprire, se esiste una relazione tra lo stipendio di una persona e il prezzo dell’auto acquistata oppure per determinare se lo sport è associato alla longevità, o ancora se le spese pubblicitarie sono associate alle vendite, ecc.

Il primo passo nell’analisi di regressione è spesso la creazione di un grafico a dispersione. Esso consente di visualizzare l’associazione tra due insiemi di valori.

Grazie all’utilizzo del grafico a dispersione in Excel è possibile farlo in modo immediato. Ora scopri come creare un diagramma di dispersione!

Come creare un grafico a dispersione

Partiamo subito con un esempio.

Immaginiamo di voler determinare se esiste una relazione tra lo stipendio di una persona (variabile X) e il prezzo dell’auto (variabile Y).

L’intervallo di celle A2:A19 mostra gli stipendi percepiti. L’intervallo di celle B2:B19 mostra i prezzi delle auto acquistate. Attraverso questi dati, vogliamo esplorare il tipo di relazione tra il prezzo dell’auto e lo stipendio percepito da una persona.

Come creare un grafico a dispersione Excel | Diagramma a dispersione

Ora procediamo con la creazione del grafico.

Seleziona l’intervallo di celle A1:B19.

Nella scheda Inserisci, nel gruppo Grafici, fai un clic sul simbolo mostrato nell’immagine seguente.

Crea grafico a dispersione Excel

Successivamente fai clic sul grafico a dispersione.

graficoxy excel | Come creare un grafico a dispersione Excel

Immediatamente dovresti visualizzare il seguente grafico.

grafici a dispersione | diagramma di correlazione | Come creare un grafico a dispersione Excel

Come personalizzare il grafico a dispersione

Per rendere il grafico più leggibile e dargli un aspetto più professionale potrai personalizzarlo aggiungendo dei piccoli dettagli. Ad esempio, è possibile aggiungere i titoli agli assi e modificare il titolo grafico.

Fai clic sul pulsante Aggiungi elemento grafico e seleziona la voce Titoli degli assi da cui potrai aggiungere sia il titolo per l’asse orizzontale che per l’asse verticale.

Per visualizzare il menu Aggiungi elemento grafico, fai un clic sulla scheda Progettazione, quindi sul comando Aggiungi elemento grafico. Per visualizzare la scheda Progettazione, è necessario prima selezionare il grafico.

Grafico Excel x y | Come creare un grafico a dispersione Excel

Potrai, inoltre, aggiungere una linea di tendenza per vedere chiaramente la relazione tra queste due variabili.

Excel inserirà una retta il più vicino possibile a tutti i punti presenti all’interno del grafico.

Grafico x e y | Come creare un grafico a dispersione Excel

Potrai decidere il tipo di linea di tendenza desiderato facendo clic su una delle opzioni disponibili nel menu della Linea di tendenza. Nell’esempio, la linea di tendenza più adatta è quella Lineare.

Linea di tendenza in un grafico a dispersione Excel

Infine, è possibile mostrare l’equazione della linea di tendenza. Essa descrive matematicamente la relazione tra le due variabili. Per far questo, seleziona la casella Visualizza l’equazione sul grafico nel riquadro di destra Formato linea di tendenza.

Formato linea di tendenza grafico a dispersione Excel

L’opzione Visualizza valore R al quadrato sul grafico indica a Excel di aggiungere al grafico ulteriori informazioni utili per l’analisi di regressione.

Questo riquadro verrà mostrato nella parte destra immediatamente dopo aver aggiunto e selezionato la linea di tendenza.

grafico a dispersione Excel

Grafico a dispersione e correlazione

L’opzione Visualizza il valore R quadrato sul grafico ha aggiunto al grafico un interessante informazione.

Il valore R quadrato mostra il grado di correlazione tra le variabili.

Comprendere come le variabili sono tra loro correlate è importante per interpretare correttamente il grafico a dispersione. Esistono tre tipi di correlazione:

Grafico x y: correlazione positiva

Grafico x y: correlazione positiva

Si ha una correlazione positiva quando all’aumentare della variabile x, aumenta anche la variabile y.

Un esempio di correlazione positiva è la quantità di tempo che gli studenti dedicano allo studio e i loro voti. Con l’aumentare del numero di ore trascorso a studiare, i voti aumentano.

Grafico xy: correlazione negativa

Grafico xy: correlazione negativa

Si ha una correlazione negativa quando all’aumentare della variabile x, diminuisce la variabile y.

Un esempio correlazione negativa è il numero di assenze a lezione e i voti ottenuti. Con l’aumentare del numero di assenze, i voti degli esami diminuiscono.

Grafico x y Excel: nessuna correlazione

Grafico x y Excel: nessuna correlazione

Non si ha correlazione quando non è presente una relazione evidente tra le due variabili.

Graficamente siamo in presenza di tanti punti sparsi per l’intera area del grafico.

Come cambiare gli assi X e Y in un grafico a dispersione

Di solito, un grafico a dispersione mostra la variabile indipendente (X) sull’asse orizzontale e la variabile dipendente (Y) sull’asse verticale.

Se i dati all’interno del foglio sono organizzati in modo differente, la soluzione più semplice è invertire le colonne dei dati presenti nel foglio di lavoro, quindi inserire nuovamente il grafico.

Se questo non è possibile, puoi invertire le serie di dati X e Y direttamente su un grafico. Vediamo come.

Dopo aver selezionato il grafico, fai un clic con il tasto destro del mouse e seleziona la voce Seleziona dati … presente nel menu contestuale.

Come cambiare gli assi X e Y in un grafico a dispersione | grafico xy excel

Excel ti mostrerà la finestra di dialogo Seleziona origine dati.

Ora fai un clic sul pulsante Modifica.

Come cambiare gli assi X e Y in un grafico a dispersione

Copia i valori della serie X nella casella dei valori della serie Y e viceversa.

Come cambiare gli assi X e Y in un grafico a dispersione

Infine, fai clic su OK per confermare e un ulteriore clic su OK per chiudere la finestra di dialogo Seleziona origine dati. Ora noterai la trasformazione del grafico a dispersione.

Come cambiare gli assi X e Y in un grafico a dispersione

A questo punto hai imparato come creare e gestire un grafico a dispersione in Excel.

Vuoi approfondire l’argomento dell’analisi di regressione?

Leggi il seguente articolo: Regressione lineare: il calcolo in Excel

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

Damiano Causale


Mi chiamo Damiano Causale, istruttore Microsoft certificato, per lavoro aiuto aziende e privati nell'utilizzo di Excel.

Damiano Causale

Your email address will not be published. Required fields are marked

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}