.st0{fill:#FFFFFF;}

Excel Base, Tabelle

Tabelle Excel: lavorare in modo efficiente

 Maggio 16, 2019

By  Damiano Causale

  • Home
  • Tabelle Excel: lavorare in modo efficiente

Tabelle Excel? Scopri come lavorare in modo efficiente!

Le tabelle di Excel sono una funzionalità molto potente di cui non puoi fare a meno se il tuo lavoro comporta la gestione di dati.

Una tabella Excel è una serie di righe e di colonne contenente dati correlati e gestiti in modo indipendente.

Quando crei un tabella in Excel puoi aggiungere facilmente righe e colonne senza preoccuparti di:

  • aggiornare i riferimenti delle formule;
  • modificare la formattazione delle celle;
  • sistemare le impostazioni del filtro, ecc.

Excel si prenderà cura di tutto senza che tu muova un dito.

Qual è la differenza tra una tabella ed un intervallo di dati?

Le tabelle di Excel ti consentono di analizzare i tuoi dati in modo rapido e semplice.

Potrai inserire, ordinare e filtrare i tuoi dati con molta facilità. Potrai personalizzare la tua tabella con pochi semplici clic aggiungendo righe, colonne e una riga del totale alla fine.

Inoltre non sarà necessario effettuare la formattazione delle celle in quanto alla tabella sarà applicato uno stile predefinito che potrai modificare scegliendo tra 60 stili differenti.

Infine, uno dei vantaggi più importanti delle tabelle è che è possibile scrivere formule dall’aspetto significativo anziché utilizzare i riferimenti di cella.

Una volta inserita una formula in una cella potrai estenderla alle celle sottostanti premendo il tasto Invio.

Le tabelle di Excel rappresentano un utile e potente strumento per l’analisi dei tuoi dati. Utilizzare le tabelle ti farà risparmiare tanto tempo e ti permetterà di lavorare in modo efficiente.

Tabelle Excel

Tabelle Excel

Creare una tabella da un gruppo di dati

Creare una tabella in Excel è un’operazione veloce che richiede meno di 10 secondi!

Tutto ciò che devi fare è posizionarti con un clic su una singola cella all’interno dell’intervallo di dati e premere il pulsante Tabella presente nel gruppo Tabelle nella scheda Inserisci (o utilizzare la scorciatoia da tastiera CTRL + t).

Excel seleziona automaticamente i dati mostrandoti una piccola finestra di dialogo. Applica il segno di spunta a “Tabella con intestazioni” e fai clic sul pulsante OK.

Tabelle Excel - comando Tabella

Tabelle Excel

Quando fai clic su OK, Excel creerà la tabella! Il risultato sarà una tabella ben formattata.

Anche se a prima vista potrà sembrarti ancora un normale intervallo di dati, non lasciarti ingannare dall’apparenza in quanto molte potenti funzionalità sono ora a portata di clic.

Tabelle Excel

Tabelle Excel: dai un nome alla tua tabella!

La cosa più importante dopo aver creato una tabella è quella di assegnargli un nome!

Se non gli dai un nome, Excel lo fa automaticamente per te, chiamandola comunemente Tabella1, Tabella2, ecc.

Tabelle Excel - nomi delle tabelle

Come per gli intervalli denominati, anche i nomi delle tabelle verranno visualizzati nel menu a discesa della Casella nome.

È sufficiente fare clic sul menu e selezionare la tabella desiderata. Excel selezionerà direttamente la tabella, anche se si trova su un foglio di lavoro differente.

È possibile modificare il nome della tabella e renderlo più significativo. Infatti, una volta che gli assegni un nome, puoi scrivere formule significative attraverso i riferimenti strutturati. Quindi che aspetti, dai un nome alla tua tabella!

nota

Nota

Come accennato poco fa, sia gli intervalli denominati che i nomi delle tabelle vengono visualizzati nel menu a discesa della Casella nome.

Come distinguere gli uni dagli altri? Semplice, usa la finestra di dialogo Gestione nomi. Dalla scheda Formule fai clic sul relativo comando. Una volta visualizza, la finestra di dialogo Gestione nomi ti consente di visualizzare tutti i nomi presenti all’interno della tua cartella di lavoro. Le icone differenti ti consentiranno di distinguere gli intervalli denominati dai i nomi delle tabelle.

Tabelle Excel - intervalli denominati excel

Tabelle Excel - pulsante gestione nomi

gestione dei nomi delle tabelle excel

Tabelle Excel: i riferimenti strutturati

Ogni volta che crei una tabella di Excel, Excel assegna un nome alla tabella e ad ogni intestazione di colonna nella tabella.

Quando si aggiungono formule a una tabella di Excel, i nomi possono essere visualizzati automaticamente quando si selezionano le celle nella tabella.

La combinazione di nomi di tabella e colonne è detta riferimento strutturato.

I riferimenti strutturati vengono visualizzati anche quando si crea una formula all’esterno di una tabella di Excel che fa riferimento ai dati della tabella. I riferimenti possono semplificare l’individuazione delle tabelle in una cartella di lavoro con molti fogli di lavoro.

Per usare riferimenti strutturati nella formula, fare clic sulle celle della tabella per cui si vuole creare un riferimento invece che digitare il riferimento di cella nella formula.

Nell’esempio seguente si immette una formula che usa automaticamente i riferimenti strutturati per calcolare la somma delle quantità vendute.

Tabelle Excel - riferimenti strutturati

L’utilizzo dei riferimenti di cella in una colonna calcolata, può rendere difficile capire quali elementi vengono calcolati dalla formula.

Tabelle Excel: modificare un nome di una tabella

Per modificare il nome di una tabella e renderlo più significativo, selezionare una cella qualsiasi della tabella. Verrà mostrata la scheda contestuale Progettazione degli Strumenti tabella.

Dal gruppo Proprietà, digitare il nome desiderato nella casella Nome tabella e successivamente premere il tasto Invio.

tabelle excel

Tabelle Excel: ordinare e filtrare i dati di una tabella

Ordinare e filtrare i dati di una tabella di Excel è davvero un gioco da ragazzi.

Tabelle Excel - ordinare e filtrare dati

Per ordinare i dati di una tabella, fai clic su una delle frecce presenti accanto a una delle intestazioni di colonna. Ad esempio, fai clic sulla freccia accanto a Quantità vendute e, una volta comparso il menu, fai clic sul criterio di ordinamento che desideri: Ordina dal più piccolo al più grande o Ordina dal più grande al più piccolo.

Se invece vuoi filtrare i dati di una tabella, scegli tra i criteri presenti nel sottomenu Filtri per numeri e seleziona il criterio che intendi applicare.

Desideri aggiungere un riga totale?

Per visualizzare una riga totale alla fine della tabella, posizionati all’interno della tabella facendo clic su una qualsiasi cella. Ti verrà mostrata la scheda contestuale Progettazione. Ora nel gruppo Opzioni stile tabella, applicare il segno di spunta su Riga Totale.

Tabelle Excel - riga totale

A questo punto, puoi fare clic su una cella nell’ultima riga per calcolare il totale (Media, Conteggio, Massimo, Minimo, Somma, ecc.) di una colonna. Ad esempio, possiamo visualizzare la somma della colonna Totale.

Tabelle Excel - riga totale

È importante notare che Excel, nella barra della formula, utilizza la funzione SUBTOTALE per calcolare la somma.

109 è l’argomento che indica la SOMMA se si utilizza la funzione SUBTOTALE.

Excel utilizza questa funzione (e non la funzione SOMMA standard) per calcolare correttamente i totali di tabella nelle tabelle filtrate.

Tabelle Excel - funzione subtotale

argomenti funzione subtotale

Damiano Causale


Mi chiamo Damiano Causale, istruttore Microsoft certificato, per lavoro aiuto aziende e privati nell'utilizzo di Excel.

Damiano Causale

Your email address will not be published. Required fields are marked

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}